Quinto rotolo del successo

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.
E che cosa devo fare, di questo ultimo giorno prezioso che mi è stato regalato? Prima di tutto sigillerò il suo potenziale di vita, così che neppure una goccia se ne perda sulla sabbia.
Non ne sciuperò neppure un attimo con l'affliggermi per le sfortune di ieri; perché infatti dovrei buttar via il bene a causa del male?
Può forse la sabbia risalire in alto nella clessidra? Forse il sole sorgerà dove tramonta e tramonterà dove sorge? Posso rivivere gli errori di ieri e correggerli? Posso far tornare indietro le ferite di ieri e risanarle? Posso diventare più giovane di quanto lo fossi ieri? Posso cancellare le parole che mi hanno ferito, i colpi che mi sono stati inferti, il dolore che mi è stato inflitto? No. Ieri è sepolto per sempre e io non ci penserò più.

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.


E che cosa farò allora? Dimenticando ieri, non penserò neanche al domani. Perché dovrei trascurare quel che è a favore di quel che può essere? Può la sabbia di domani fluire nella clessidra prima di quella di oggi? Forse che il sole sorgerà due volte questa mattina? Posso compiere le azioni di domani mentre mi trovo sulla strada di oggi? Posso mettere oggi nella mia borsa l'oro di domani? Può il bambino che nascerà domani nascere oggi? Può la morte che arriverà domani proiettare la sua ombra all'indietro e oscurare le gioie di oggi? Dovrei interessarmi ad avvenimenti a cui potrei non assistere mai? Dovrei tormentarmi per problemi che potrebbero non doversi mai verificare? No, il domani giace sepolto insieme a ieri, ed io non ci penso più.

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.

Questo giorno è tutto quanto posseggo, e queste ore sono  adesso la mia eternità. Saluto quest'alba con grida di gioia come un prigioniero cui è stata risparmiata la morte. Leverò le braccia ringraziando per l'inestimabile dono di un nuovo giorno. E ancora, mi batterò il petto con gratitudine pensando a tutti quelli che hanno salutato l'alba di ieri e che oggi non sono più tra i vivi. Sono davvero un uomo fortunato, e le ore di oggi altro non sono che un premio, immeritato. Perché è stato concesso a me di vivere ancora questo giorno mentre altri uomini, molto migliori di me, se ne sono andati? E' questa un ulteriore opportunità che mi è offerta per diventare l'uomo che so di poter essere? C'è uno scopo nella natura? E' questo il mio giorno per eccellenza?

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.

Non ho che una sola vita, e la vita altro non è che una misura del tempo.Sciupando il tempo distruggo la vita. Se sciupo l'oggi distruggo l'ultima pagina della mia vita. Quindi amerò ogni ora di questo giorno poiché essa non tornerà mai più. Non può essere depositata in banca oggi per essere ritirata domani, poiché chi può afferrare il vento? Tratterrò forte nelle mie mani ogni minuto di questo giorno e lo accarezzerò con amore, perché il suo valore non ha prezzo. Chi sta per  morire non potrà mai comprare un altro respiro, anche se in cambio darebbe volentieri tutto l'oro che possiede. A quale prezzo oserei valutare le ore che mi attendono? Sono inestimabili!

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.

Allontanerò con furore gli assassini del tempo. Distruggerò con l'azione ogni tentazione a procrastinare; seppellirò il dubbio sotto la fede; smembrerò il timore con la fiducia in me stesso.

Non ascolterò parole futili; non indulgerò accanto a mani oziose, non andrò a visitare gli sfaccendati. Ormai so che indulgere all'indolenza significa rubare cibo, vesti e calore a coloro  che amo. Io non sono un ladro. Io sono un uomo d'amore, e questo mio oggi è la mia ultima occasione di dimostrare il mio amore e la mia grandezza.

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.

Compirò oggi i doveri di oggi. Oggi accarezzerò i miei figli, fintanto che sono giovani; domani essi se ne andranno, e io pure. Oggi abbraccerò la mia donna e la bacerò dolcemente, domani lei se ne andrà e io pure. Oggi aiuterò un amico nel bisogno; domani non potrà più chiedere aiuto, e io non potrò più udire la sua voce. Oggi offrirò me stesso al sacrificio e al lavoro; domani non avrò nulla da dare, e non ci sarà nessuno a ricevere.

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.

E se è il mio ultimo giorno, sarà il mio monumento più grande. Farò di questo giorno il più bel giorno della mia vita. Di questo giorno berrò ogni minuto fino all'ultima goccia. Ne assaporerò il gusto e renderò grazie. Terrò conto di ogni ora e scambierò ogni minuto soltanto con qualcosa che sia di valore. Lavorerò più duro di quanto abbia mai fatto, sforzerò i miei muscoli sino a che non imploreranno requie, ed allora continuerò. Farò più visite di quante ne abbia mai fatte prima. Venderò più mercanzia di quanto abbia mai fatto prima. Guadagnerò più ora di quanto ne abbia mai ottenuto prima. Ogni minuto di oggi sarà più fruttuoso delle ore di ieri. Il mio ultimo giorno deve essere il migliore.

Vivrò questo giorno come se fosse l'ultimo.

E se non lo sarà, cadrò in ginocchio e renderò grazie.
Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...