2 febbraio

Sono finite le feste.

E' appena passata l'epifania che tutte le feste si porta via e la maggior parte delle persone si e' sbrigata a smontare gli addobbi di Natale e sistemarli nel ripostiglio sino al prossimo anno.

Lo trovo veramente triste.

Io smonterò presepe e albero di Natale il 2 febbraio, 40 giorni dopo il 25 dicembre.

Perché?

Avete mai sentito parlare del giorno della Candelora?

Il 2 febbraio e' il giorno della Candelora, giorno in cui vengono benedette le candele, simbolo di Cristo "luce per illuminare le genti", così Gesù venne chiamato dal vecchio Simeone al momento della presentazione al Tempio di Gerusalemme, che era prescritta dalla Legge Giudaica per i primogeniti maschi.

La festa è anche detta della Purificazione di Maria, perché, secondo l'usanza ebraica, una donna era considerata impura per un periodo di 40 giorni dopo il parto di un maschio e doveva andare al Tempio per purificarsi: il 2 febbraio cade appunto 40 giorni dopo il 25 dicembre, giorno della nascita di Gesù.

Ecco, questi sono i miei due motivi per non smontare nulla subito.
Il Natale non e' solo una festa per scambiarsi regali ma e' un qualcosa di ben più profondo.
Non dovremmo scordarlo mai.
La sera del 2 febbraio, accendete una candela e illuminate la vostra casa con la calda luce della sua fiamma.

Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...