Arthur Schopenhauer - Massima n°5, L'arte di conoscere se stessi


Gli uomini con i quali vivo possono essere nulla per me.
Perciò il mio massimo godimento nella vita sono i monumenti, i pensieri tramandati di esseri simili a me, che un tempo si sono affannati, come me, tra quelli.
La loro lettera morta mi parla in un tono più familiare che non la viva esistenza dei bipedi.
Per l'emigrato, infatti, una lettera da casa vale più di una conversazione con gli stranieri che gli stanno intorno.
E cosi pure per il viaggiatore su isole deserte le tracce di esseri umani che un tempo sono passati di lì sono più familiari di tutte le scimmie e i cacatua sugli alberi.

Arthur Schopenhauer

Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...