L'evoluzione dei trasporti.

Saggio di Napoleon Hill

Niente è definitivo tranne il cambiamento.
Il tempo procede, muta, ridispone sia gli attori sia il palcoscenico.
Nuovi amici sostituiscono continuamente quelli  vecchi.
Ogni cosa è in stato di costante fluire.
In ciascun cuore è piantato il seme della giustizia e della furfanteria.
Ogni essere umano è allo stesso tempo santo e delinquente: a seconda delle evenienze e circostanze prevarrà ora uno ora l'altro.
Onestà e disonestà sono in gran parte questioni di punti di vista individuali.
Forti e deboli, poveri e ricchi, ignoranti ed eruditi cambiano interrottamente posizione tra loro.
Conoscete voi stessi e conoscerete l'intera razza umana.

Esiste un'unica vera realizzazione, ossia l'abilità di pensare in modo accurato.
Ci si muove guidando il corteo, o seguendolo, mo non possiamo rimanere fermi.
Niente è permanente tranne il cambiamento!
La legge dell'evoluzione sta garantendo enormi miglioramenti nel settore dei trasporti.
Non dimenticate che queste trasformazioni avvengono prima di tutto all'interno della mente umana.
L'uomo non era affatto contento dei primi, rozzi, metodi di trasporto.
L'insoddisfazione umana è il punto d'avvio per ogni progresso.
Tenetelo in mente procedendo con la lettura.
Espandendo il loro cervello, gli uomini scoprirono come attaccare un torello al carro per evitare la fatica di trascinare il carico.
Un atto di grande utilità pratica, ma quando entrò in uso la diligenza, c'era utilità abbinata a stile.
Eppure eravamo ancora "insoddisfatti", di qui la creazione della prima, rudimentale locomotiva.
Questi metodi di trasporto sono stati soppiantati in quasi tutti i paesi del mondo.
L'uomo che trascina il carretto, il torello che tira il carro, la diligenza e la rudimentale locomotiva appartengono a epoche del passato.
Pensate a moderni mezzi di trasporto.
Paragonateli con quelli del passato e vi farete un'idea dell'enorme espansione che si è verificata nella mente e nel cervello dell'uomo.
Automobili fitte come i carri a due ruote dei tempi antichi possono viaggiare a grande velocità.
Eppure eravamo ancora "insoddisfatti".
Per viaggiare sulla terra ci mettiamo troppo tempo.
Volgendo gli occhi al cielo, abbiamo visto gli uccelli che si librano alti e abbiamo deciso di imitarli, anzi di superarli.
Così, siamo diventati padroni dell'aria.
Non solo riusciamo a viaggiare nell'etere a velocità straordinaria, ma abbiamo fatto in modo che esso trasporti le nostre parole attorno al mondo in una parte infinitesimale di secondo.


Qualsiasi influsso che induca una persona a pensare la fa anche crescere e rafforzare mentalmente.
 Gli incentivi mentali sono essenziali per la crescita.
Dai giorni del carretto trascinato a mano ai tempi dei nostri aerei, l'unico progresso fatto dall'uomo è l'esito di un influsso che ha stimolato la sua mente ad azioni più grandi del normale.
Le due maggiori influenze che inducono la mente umana a crescere sono la necessità e il desiderio di creare.
Alcuni sviluppano le loro capacità mentali solo dopo esser passati da sconfitte, fallimenti o altre forme di punizione che spronano a compiere azioni migliori.
Altre menti s'inaridiscono e deperiscono sotto la sfera della punizione, ma raggiungono vette incredibili se viene loro concessa l'opportunità di usare la forza dell'immaginazione in modo creativo.
Riflettete sull'evoluzione dei trasporti e osserverete un fatto eccezionale che vale la pena ricordare: l'intera storia umana è caratterizzata dalla sviluppo e dal progresso, entrambi nati dalla forza di necessità.
In passato la spinta per il cambiamento è sempre venuta dal bisogno.
Attualmente quella spinta associa sia la necessità sia il desiderio di creare.
In futuro il desiderio ardente di inventare sarà l'unico sprone a indurre la mente umana a migliorare sempre più, per scalare cime che ancora non sognano neppure.
Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando l'uomo trascinava il carretto, oggi che sfruttiamo i fulmini del cielo per far funzionare macchine capaci di eseguire in un minuto ciò che diecimila operai possono realizzare in una giornata.
Una distanza siderale, eppure lo sviluppo della mente umana è stato altrettanto enorme, tanto che è sufficiente per mimare il lavoro della natura con macchine mosse dalle forze universali, non dai muscoli umani.
Le variazioni evolutive nei metodi di trasporto hanno creato altri problemi da risolvere.


L'automobile ci ha fatto costruire strade migliori e sempre più numerose.
Ma essa reclama annualmente migliaia di vittime, i morti della strada.
L'uomo e la sua mente devono assolvere alla necessità di superare tale condizione di emergenza.
Se possedete una mente molto immaginativa, forse potreste essere  voi il prossimo a trovare la soluzione, accaparrandovi i diritti di tale creazione.
Questo suggerimento varrà per voi se dedicherete alla possibilità il vostro pensiero, sviluppando ed espandendo la mente.
Ricordate: lo scopo di questo volume consiste soltanto nel piantare il seme di un suggerimento, non quello di fornire il prodotto finito di un'invenzione, pronta a rendere un servizio.
Studiatevi bene e scoprite a quale dei due grandi incentivi reagite in modo più naturale: la necessità o il desiderio di creare?
Se avete dei figli, osservateli e stabilite a quale di queste due motivazioni la loro mente reagisce in modo più naturale.
Milioni di bambini sono stati mutilati nella loro immaginazione e ritardati da genitori che li hanno privati dello sprone rappresentato dalla necessità.
Se "rendete la vita facile" ai vostri figli, potreste privare il mondo della loro genialità.
Ricordate che gran parte dei progressi umani sono stati il frutto di una necessità estremamente urgente!

La legge dell'evoluzione è ovunque continuamente all'opera: produce cambiamenti, distrugge, ricostruisce ogni singolo elemento di questa terra e ogni materia dell'universo.
Paesi, città e comunità sono sottoposti a costanti variazioni.
Tornate nel posto in cui vivevate vent'anni fa e non lo riconoscerete, né vi riconoscerete la gente.
Saranno comparsi nuovi volti; i vecchi visi saranno cambiati.
Palazzi rinnovati avranno rimpiazzato quelli antichi.
Tutto vi sembrerà diverso, perché tutto lo è.
Anche la mente dell'uomo subisce incessanti cambiamenti.
Se non fosse vero, non ci saremmo mai evoluti dell'età della mente infantile.
Il cervello umano si sviluppa e si espande regolarmente ogni sette anni.
Durante tali ampliamenti periodici è possibile abbandonare le cattive abitudini e migliorare quelle buone.
La mente sospinta dalla necessità, oppure dalla passione per la creazione di qualcosa di nuovo, si sviluppa più rapidamente rispetto a quella che non si fa mai stimolare a produrre azioni commendevoli, migliori di quelle necessarie per sopravvivere.
La fantasia umana è la più grande facoltà mai creata dal macchinario mentale.
Grazie a essa abbiamo inventato le macchine e tutti gli oggetti che ci circondano.
Dietro ogni grande industria e impresa commerciale è situata la potentissima forza dell'immaginazione!
Obbligatevi a pensare! 
Procedete abbinando vecchie idee e progetti innovativi.
Tutte le grandi invenzioni e realizzazioni in campo commerciale o industriale non son altro, in ultima analisi, che l'applicazione dell'amalgama tra idee e progetti già usati, seppur in diversa maniera.

Dietro il martello che batte
Per lavorare l'acciaio,
Dietro il clamore dell'officina
Il cercatore troverà il Pensiero;
Il pensiero che è sempre Padrone
Di ferro, vapore e acciaio,
Che si eleva sulle disgrazie
E le schiaccia sotto il suo tallone.

Con colpi vigorosi la fatica corrode,
Rabbercia oppure stanca,
Ma dietro di essa si erge il Pensatore,
L'uomo dalla vista limpida che sa;
Poiché in ogni sciabola o aratro,
In ogni pezzo, parte o intero,
Deve penetrare l'intelligenza della fatica,
Che procura un'anima al lavoro.

Dietro il rombo del motore,
Dietro le campane che suonano,
Dietro il tambureggiare del martello,
Dietro la gru che oscillano,
C'è l'Occhio che li misura,
Li osserva tendersi e tirarsi,
C'è la Mente che li progetta,
Dietro ai muscoli, il Cervello.

Potenza del fragore della caldaia,
Forza dell'impulso del motore,
Energia del lavoratore sudato,
Grandemente in voi crediamo;
Ma dietro a tutto ciò sta il progettatore,
Il Pensatore che fa progredire le cose,
Dietro a cui c'è il Sognatore
che rende reale il sogno.


Tra sei mesi o un anno, riprendete questo saggio e vedrete quante altre cose vi scorgerete e saprete attingervi, molto più che alla prima lettura.
Il tempo permette alla legge di evoluzione di ampliare la vostra mente, che così saprà comprendere meglio.

Tratto dal libro di Napoleon Hill, La legge del successo Vol. II

Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...