Poesie di Andrea Zanzotto, Amori impossibili come

Amori impossibili come
sono effettivamente impossibili le colline
Non è possibile che tanto amore
in esse venga apertamente
dato
e al tempo stesso dissimulato, anzi
reso inaccessibile

Sarei senza requie di inaccessibilità
che pur fa da accattivante
ingradante tappeto sulla
più grande breccia demenza desuetudine
Colline ricche di mille pericoli di morte
per quietamente
per avventato soccorrere
tra cielitudini
per insufficienza di attenzione e sé -
di sorte in sorte
<<intralcerà>> <<si difilirà>>

(1983)


Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...