Poesie di Oscar Wilde, Le Jardin Des Tuileries

Gelida e fredda è l'aria dell'inverno,
E il sole dell'inverno è freddo e gelido,
Ma intorno alla mia sedia come lievi
Pagliuzze d'oro danzano i fanciulli

Ora davanti al chiosco variopinto
Sfilano soldatini pettoruti,
Ora briganti dagli occhi di cielo
S'appiattano nel folto del boschetto.

E ancora, mentre la vecchia nutrice
Legge il suo libro, varano di furto
La flottiglia di carta ove in
Bronzo si torce l'immane Tritone.

Ed eccoli in giocosa fuga messi,
Ed eccoli all'assalto baldanzosi,
E, una piccola mano dopo l'altra,
Arrampicarsi sull'albero spoglio.

Oh, albero crudele, fossi in te,
E bambini così s'arrampicassero,
Nonostante l'inverno, azzurre e bianche
Gemme di primavera schiuderei!

 Oscar Wilde


Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...