Tecnologia.

Tecnologia.

Abbiamo sostituito carta e penna con un monitor un hard disk e una tastiera.
Abbiamo messo tutto nelle mani di una scatola di ferro e allo stesso tempo abbiamo eliminato l'ingegno umano.

Ci siamo affidati ad un qualcosa che principalmente doveva essere gestita da noi e poi e' terminata che quella stessa cosa ha cominciato a gestire noi e la nostra vita.

Un giorno, improvvisamente, la macchina si inceppa.

Veniamo assaliti dal panico, sopraffatti da un senso di impotenza.
Quel nostro cervello artificiale, fermandosi, ci ha annullato in un attimo.

Ore e ore di black out, momenti interminabili di cecità.

Con la velocità della luce, torniamo ad uno stato primitivo, scordando, persino da dove siamo partiti.
In pochi secondi torniamo ad essere neonati.

E proprio in questi momenti che realizziamo quanto sismo prigionieri di ciò che abbiamo inventato e creato.

Lo schiavo e' diventato il padrone e il padrone e' diventato lo schiavo.

Ma cosa siamo diventati?

Ma dove stiamo andando?







Inviato da iPhone
M.D.A.
Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...