William Shakespeare, I due gentiluomini di Verona, IV,4

JULIA Ve ne prego, signora, vogliate leggere questa lettera...
SILVIA Eccola, tenete.
Ma state pur sicura che non getterò nemmeno uno sguardo su quel che il padrone ha scritto.
Io so che vi s'incontrerebbe proteste d'amore e giuramenti di nuovo conio ad ogni piè sospinto.
Gli stessi che egli vorrà stracciare come io straccio questa carta!



William Shakespeare, Le promesse, I giuramenti
Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...