William Shakespeare, Il mercante di Venezia,III,2

PORZIA Appena un minuto fa ero padrone di questa bella casa, dei miei servitori e regina di me stessa.
Ma ora la casa, i servitori e me stessa siam tutti vostri - siam tutti del mio signore!
Io tutto vi cedo con questo anello, che vi prego di serbare gelosamente perché - se accada che ve ne separiate, lo perdiate o lo diate a qualcuno, io dovrò trarne un presagio della rovina dell'amor vostro, e avrò il diritto di farvene rimprovero.

William Shakespeare, I doni


Camper_234x60.gif
Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...