Breve biografia di Cecilio Stazio


Cecilio Stazio nacque probabilmente a Milano, intorno al 230 a. C. famiglia insubre, fu fatto prigioniero verso il 222, durante l'occupazione romana della Gallia Cisalpina.
Condotto schiavo a Roma, fu affrancato da un Cecilio da cui prese il nome. Morì intorno al 168 a. C. Compose più di quaranta commedie, di cui ci rimangono solo i titoli e pochi frammenti. Considerato da taluni critici antichi il più grande dei comici latini, si rifà, come Plauto, ai modelli greci, specialmente a Menandro, ma le sue commedie, pur conservando la vivacità scenica plautiana, pare fossero
caratterizzate da un maggior approfondimento psicologico dei personaggi e da una malinconica pensosità. Alcuni suoi versi sono stati conservati, proprio per la loro pensosità sentenziosa, dagli autori posteriori, soprattutto da Cicerone che li considerò come vere massime di tipo quasi proverbiale.

Di seguito alcune sue citazioni famose:

Spesso la saggezza si cela anche sotto una veste cenciosa.

L'innocenza è eloquente.

Vivi come puoi, se non vuoi vivere come vuoi.

Chi vive a lungo vede molte cose che non vorrebbe vedere.

L'uomo è un dio per l'uomo, purché sia consapevole dei propri doveri.


Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...