Arthur Rimbaud, Il buon pensiero del mattino

D’estate, alle quattro di mattina,
il sonno d’amore dura ancora.
Sotto i boschetti l’alba svapora
l’odore della sera festeggiata.

Ma laggiù, nell’immenso cantiere,
verso il sole delle Esperidi,
in maniche di camicia, i carpentieri
sono già in azione.

Nel loro deserto di muschio, tranquilli,
preparano i pannelli preziosi
dove l’opulenza della città
riderà sotto falsi cieli.

Ah! per questi operai meravigliosi,
sudditi di un re di Babilonia,
Venere! lascia per un po’ gli Amanti,
che hanno l’anima incoronata.

Regina dei Pastori!
porta ai lavoratori l’acquavite,
perché le loro forze si ristorino
aspettando il bagno in mare, a mezzogiorno.

Arthur Rimbaud
Esprimendosi.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...